La batteria è l’aspetto che mi ha più deluso di questo Mi8 Lite, molto probabilmente perché abituato a quella del Mi8 decisamente più capiente. Infatti, nel periodo in cuil’ho utilizzato come telefono principale, riuscivo ad arrivare al secondo giorno solo limitandone l’utilizzo, quindi senza esagerare con la fotocamera, utilizzando internet e GPS solo quando necessario, e tenendo la luminosità del display medio-bassa. Con un uso normale, arrivavo a totalizzare tra le 4 e le 5 ore di schermo, trovandomi costretto a doverlo ricaricare prima della fine della giornata.










Un aspetto positivo è che il consumo mi è sembrato abbastanza equilibrato: non ho mai notato particolari drain in nessuna condizione di utilizzo, neanche sforzandolo con qualche gioco che richiedeva più lavoro da parte del processore. Sottolineo però di aver letto online che prima dell’aggiornamento a  MIUI10 la batteria sembrava comportarsi in maniera decisamente ottimale, ma ciò non ho potuto verificarlo in prima persona perché, nel momento in cui mi è stato spedito il telefono, aveva già installato l’ultimo aggiornamento. Proprio per questo motivo anche qui, come per la fotocamera, sono ottimista e spero che si possano fare dei passi avanti lato software. Considerando che secondo me è uno dei pochi aspetti negativi del dispositivo (soprattutto rispetto aglismartphone a cui ci ha abituato Xiaomi), si può tranquillamente chiudere un occhio e aggirare il problema stando attenti a non stressarlo troppo. Così facendo, nell’utilizzo quotidiano nella mia città non ho avuto problemi, invece durante i viaggi che ho fatto portandomi dietro lo smartphone mi trovavo più in difficoltà, in quanto passavo intere giornate in giro e non riuscivo a sacrificare ore di display acceso.





(Dal minuto 03:43 al 04:00 dellavideo-recensione nel thread delle considerazioni finali)