In order to fulfill the basic functions of our service, the user hereby agrees to allow Xiaomi to collect, process and use personal information which shall include but not be limited to written threads, pictures, comments, replies in the Mi Community, and relevant data types listed in Xiaomi's Private Policy. By selecting "Agree", you agree to Xiaomi's Private Policy and Content Policy .
Agree

#EDITWITHMI

[Tutorial] Come fare un buon ritratto? | Lezione #4

2020-06-24 19:04:53
14671 35

E come promesso, eccoci alla quarta lezione del nostro progetto: la ritrattistica.

La nostra applicazione Camera offre una modalità dedicata: la modalità ritratto, è sufficiente per fare un buon ritratto?
Beh, no. Altrimenti non sarei qui a scrivere qualcosa.

La modalità ritratto del nostro smartphone permette di simulare la modalità Bokeh, ovvero quella sfocatura che c’è tra soggetto a fuoco e sfondo.

In fotografia, il Bokeh si ottiene limitando la profondità di campo, ovvero la porzione a fuoco della nostra foto, al solo soggetto. Così facendo, ogni altro oggetto - che si trovi prima o dopo del nostro soggetto - verrà sfocato.
A cosa serve? A dare importanza al soggetto, a far concentrare il nostro sguardo sulla persona o sull’oggetto ritratto.

Perchè su smartphone viene SIMULATA? Perchè l’effetto bokeh dipende da tre fattori: lunghezza focale, grandezza del sensore e apertura del diaframma. E questi tre fattori non possono essere controllati del tutto, su smartphone.

Come abbiamo visto nella PRIMA LEZIONE, il diaframma incide appunto sulla profondità di campo. Più la nostra f (es: f/1.4, f/2.8) è piccola, più la porzione che fa da sfondo sarà sfocata.
Allo stesso modo, la lunghezza focale incide a tal proposito: più la nostra lente sarà lunga (es: una lente tele), più lo sfondo sarà sfocato.

A tal proposito incide ovviamente un altro aspetto: la distanza del soggetto dalla camera e dallo sfondo.
Come?
  • Più avvicinate la lente al soggetto, più lo sfondo risulta sfocato;
  • Più avvicinate il soggetto allo sfondo, meno questo risulterà sfocato

Su smartphone incontriamo però un grosso limite: la grandezza del sensore.
Negli ultimi anni, la grandezza del sensore di uno smartphone è cresciuta notevolmente - ciò nonostante - non è sufficiente a garantire un naturale effetto bokeh “evidente”.

Ed è qui che entra in gioco la simulazione dell’intelligenza artificiale che, riconoscendo il soggetto, sfoca tutto quello che gli sta sullo sfondo.

Finita questa premessa, della quale non dovrete curarvi, veniamo al dunque:

COSA DEVO SAPERE PER OTTENERE UN BUON RITRATTO?

Ci sono due aspetti che, più di ogni altra cosa, vanno curati:
  • Composizione
  • Luce
Ci sono molte altre cose ma concentriamoci su questo. Gli altri aspetti verrano comunque menzionati ma saranno più utili per una fotografia ottenuta da reflex o mirrorless.

LUCE

Ottenere la giusta illuminazione è una condizione FONDAMENTALE se volete ottenere un buon ritratto.
Quella che cerchiamo è un’illuminazione CONTINUA e DIFFUSA, dovremo dunque uscire e cercare il posto adatto.
A meno che non siamo in possesso di uno studio fotografico ma, in quel caso, sono certo che non avrete bisogno della mia lezione.

COSA EVITARE

La prima cosa da fare: EVITA LA LUCE DIRETTA DEL SOLE, qualunque sia la sua direzione.
A meno che non andiate a scattare alle prime luci del mattino o nel tardo pomeriggio, durante il quale si può ottenere una luce tenue e piacevole.

Scattare con la luce diretta del sole vi causerà non pochi problemi, qualche esempio?
  • Il vostro soggetto strizzerà gli occhi guardando la luce del sole
  • Scattare controluce vi creerà problemi nell’esposizione (avrete il soggetto nero o lo sfondo bruciato: evitate).
  • Tutte le altre inclinazioni della luce diretta causeranno delle ombre al viso che non vi piaceranno: l’ombra sotto gli occhi, l’ombra del naso o quella del mento sul collo. Insomma, anche qui, evitate.



MOMENTI IDEALI

I RITRATTISTI AMANO LE GIORNATE NUVOLOSE: il sole coperto dalle nuvole permette infatti di ottenere una luce diffusa e tenue. Se mancano le nuvole, CERCA L’OMBRA.

Ripeto: EVITA che il sole colpisca direttamente il viso di chi devi fotografare.

GLI ORARI MIGLIORI:
  • Appena dopo l’alba, la così detta Golden Hour
  • Il tardo pomeriggio, quando il sole inizia a calare ed è meno battente
  • La Blue Hour, poco dopo il tramonto, si creano dei colori molto suggestivi e - con la giusta location - possono dare spunto a molti scatti
  • Giornate nuvolose, la luce sarà sempre diffusa e tenue.

Se fotografi in interni, e se le condizioni te lo permettono, puoi comunque sfruttare la luce naturale.
Hai una finestra a tua disposizione? Ecco, sfruttala!
Può posizionare il soggetto con la spalla rivolta verso la finestra, lasciando che la luce arrivi lateralmente sul soggetto.
La distanza soggetto - finestra va regolata in base alla quantità di luce, cercate sempre di avere una luce tenue.


COMPOSIZIONE

Vi ricordate la lezione numero due? Ve la link QUI perchè vi dirà quasi TUTTO quello che c’è da sapere.

Tenete a mente una cosa: in un ritratto, gli occhi giocano un ruolo fondamentale. Nel 99,99% dei casi, sono loro ad attirare l’attenzione.
Il mio consiglio è quello di sfruttare la griglia e posizionare gli occhi - inquadrando viso e spalle - sulla linea dei terzi.

Nella maggior parte dei casi, non scatto con lo smartphone in orizzontale. Generalmente, il soggetto si sviluppa in lunghezza e - per questo - è consigliabile inquadrare con lo smartphone posizionato verticalmente.

Nel caso in cui facciate un ritratto ambientato, magari con un bel panorama sullo sfondo, potrebbe rendere la foto più interessante se scattata in orizzontale.


Come vedete, qui gli occhi sono posizionati sui terzi.


Molto importante è anche la scelta della POSA. Fate in modo che il vostro soggetto risulti naturale e, per questo, cercate sempre di metterlo a suo agio.
Nel mio caso, prima di andare a scattare, sono solito prendere un caffè con la modella e chiacchierare un poco. Durante la sessione di scatti, è molto utile cercare di dialogare, magari guardare insieme gli scatti e non creare mai situazioni di imbarazzo (con complimenti eccessivi o con troppo silenzio).


SFONDO

È vero: il bokeh “cancella” tutto quello che abbiamo sullo sfondo, sfocandolo.
Non è comunque meno importante la scelta dello sfondo che non deve mai essere sottovalutata.

Scegliere uno sfondo con tanti elementi, rischia di rendere la foto molto confusionaria e di distogliere l’attenzione dal soggetto.

Cercate di trovare uno sfondo che sia equilibrato, minimale o - magari - capace di raccontare qualcosa della persona ritratta.

Come dicevamo nella prima lezione, la SITUAZIONE è una componente fondamentale.

Potete utilizzare tutti i settaggi corretti, avere la giusta luce e poi scattare un soggetto in una location poco interessante o posizionato male nel frame. Non tralasciate nulla, la fotografia - a meno che non sia quella sportiva - non richiede fretta.

QUALI OBIETTIVI USARE?

Il vostro smartphone avrà sicuramente più di una lente.

La scelta è comunque da limitare, nella stragrande maggioranza dei casi, a due lenti: la lente principale e la lente tele.

La prima è quella che garantisce un file con maggiore qualità, essendo il sensore più performante del lotto; la seconda, quella tele, permette di avere una focale generalmente più adatta alla ritrattistica.

Premessa: non esiste LA focale da ritratto.

Se utilizzate la camera principale, tenete a mente una cosa: una lente grandangolare genera delle distorsioni al volto se vi avvicinate troppo, facendolo sembrano “un uovo” (se non avete capito, scattatevi una foto con la lente principale da pochi centimetri dal viso e poi una con la lente più distante).
Mantenete dunque una distanza adeguata per non stare troppo lontani dal soggetto - essendo un ritratto - e non stare troppo vicini, causa distorsioni.

Se utilizzate la lente tele, le distorsioni vengono sicuramente meno - a patto di rinunciare alla massima qualità del file, avendo un sensore meno performante.


TEMPI DI SCATTO:

Se state scattando in modalità Pro, i tempi di scatto sono fondamentali.
Il soggetto che ritraete, a meno che non si un oggetto fermo, si muove. Il movimento può comportare una foto mossa, se non impostate un tempo sufficiente a “congelare” il soggetto.

Generalmente, 1/125s può essere un buon tempo per congelare un soggetto da ritrarre. Allo stesso tempo, regolatevi in base alla luce che avete.
Se c’è tanta tanta luce, 1/125s potrebbe farvi avere una foto sovraesposta.
Ma per questo, c’è sempre la PRIMA lezione da seguire.



Dunque, tenete a mente le prime due lezioni e integratele a questi piccoli consigli. Adesso inziate a mandarci i vostri ritratti migliori!


E non dimenticatevi di entrare nel nostro GRUPPO TELEGRAM per condividere le vostre foto o chiedere chiarimenti riguardo la lezione attuale o tra le precedenti. Siamo già più di 900!

Se avete delle domande, dei dubbi: scrivetemelo nei commenti e, insieme ai miei ospiti speciali, vi risponderemo venerdì in una videocall.
L’orario e le modalità per accedere alla videocall, verranno comunicati per tempo sul nostro gruppo Telegram e su un apposito thread.




2020-06-24 19:04:53
Favorites215 RateRate
Utilissime lezioni! ☺
2020-06-24 19:12:30
interessante
2020-06-24 19:13:09

Rookie Bunny

6278999922 | from app

#3

ok molto bene
2020-06-24 19:19:17

Semi Pro Bunny

Klara_G-B | from app

#4

interessante come sempre
2020-06-24 19:21:26

Pro Bunny

pado 6269441222 | from app

#5

bravo 👍🏻
2020-06-24 19:44:25

Rookie Bunny

seven66 | from app

#6

beh ...come dalla prima lezione dire grazie é il minimo....spiegato anche per chi come me é appassionato di foto ma profano in tale materia..bravi e grazie ancora
2020-06-24 19:47:44

Grand Master Bunny

DaMgaSea | from Redmi Note 8 Pro

#7

2020-06-24 19:47:44
si è molto utile
2020-06-24 19:58:15

Mi Rédacteur

Mi-FE | from app

#9

ok molto bene
2020-06-24 20:07:24

Master Bunny

Paola Pdz80 | from app

#10

molto interessante grazie
2020-06-24 20:31:35
please sign in to reply.
Sign In Sign Up

Carlo.

Admin

  • Followers

    2732

  • Threads

    147

  • Replies

    117

  • Points

    1532

Contest Fotografico
Throw Back with Mi 2018
MIUI
100mila
redminote8series
200mila Mi Fans
MIUI 12
2 anni insieme
MIBAND4
Survey2020
Magazzino in Italia
Monitor
Mi TWS 2 Bacis
Mi Scooter Pro 2
Mi Smart Band 5
Mi Tv Stick
K2K
300K
1 milione

Read moreGet new

Mi Comm APP

Stay updated on Mi Products and MIUI

Copyright©2010-2020 Xiaomi.com, All Rights Reserved
Quick Reply To Top Return to the list